Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

GREI 250 - Regolarizzazione: un buon primo passo. Ma serve più coraggio.

CIES Onlus

15 Maggio 2020

Nessun commento

GREI 250 – Regolarizzazione: un buon primo passo. Ma serve più coraggio.

GREI 250 - LOGO

Il cosiddetto “Decreto Rilancio“, approvato in Consiglio dei Ministri, rappresenta un primo passo per garantire accesso alle cure, al lavoro e ad una vita dignitosa a centinaia di migliaia di persone.

 

La regolarizzazione di migranti e lavoratori “invisibili” non è un’opzione ma una necessità, perché risponde ad una emergenza che ha tre dimensioni: quella sanitaria, quella sociale e quella economica.

 

Il CIES Onlus ha un’esperienza ultra decennale di lavoro sul campo su queste delicate tematiche. Per questo abbiamo contribuito a creare il GREI250, il neonato Gruppo di Riflessione su Regolarizzazione e Inclusione. Lo abbiamo fatto mettendo in comune le nostra esperienza per cercare di collaborare ad aggregare le più ampie adesioni ed a organizzare gli aspetti di comunicazione.

 

250 persone, rappresentanti della diaspora migrante in Italia, ricercatrici/ori dell’immigrazione, giornaliste/i, imprenditrici/ori, esperte/i del diritto del lavoro e dell’immigrazione, di Associazioni ed Esponenti Terzo Settore, dell’Università, del mondo cooperativo insieme per contribuire e far fronte ad un’emergenza che non è solo sanitaria, ma anche economica e sociale.

 

Ai 250 promotori si aggiunge ogni giorno un numero sempre crescente di adesioni.

 

Il provvedimento del Governo presenta luci e ombre ma rappresenta anche un’opportunità, un primo passo per riappropriarci della legalità. Così come indicato nel Comunicato Stampa diramato a seguito dell’approvazione del Decreto, lavoreremo alacremente per contribuire da attori e non da spettatori al miglioramento delle norme che sono state previste e che abbiamo contribuito a costruire per garantire la tutela e il rispetto dei diritti umani universali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...