• es
    • it
    • en
    • fr
    • pt-pt
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Il progetto LIME e l'inclusione economica dei migranti: una giornata di riflessione

CIES Onlus

03 octubre 2019

No hay comentarios

Il progetto LIME e l’inclusione economica dei migranti: una giornata di riflessione

Il 25 settembre scorso presso il Centro Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù e alla presenza di oltre 12 organizzazioni ed associazioni del terzo settore, si è tenuto l’evento “Il progetto LIME e il ruolo del cluster per l’inclusione socio-economica delle persone migranti”. La giornata è stata organizzata dal CIES Onlus, di concerto all’Università Lumsa, alla Federazione Centro Nazionale Opere Salesiane Formazione Aggiornamento Professionale – CNOS e a Confcooperative, partner italiani del progetto europeo LIME- Labour Integration for Migrants Employment.

 

Ha aperto i lavori la nostra presidente Elisabetta Bianca Melandri, con un intervento sulla metodologia e l’approccio adottato nell’inserimento socio-lavorativo delle persone migranti dallo Spazio Orientamento Formazione e Lavoro (SOFeL) del CIES, che si basa sulla messa in atto non solo di strategie fondate sulla progressiva autonomia della persona migrante in un percorso di comprensione del nuovo contesto di vita e professionale, ma anche e soprattutto sull’attivazione della persona e delle proprie capacità di self-empowerment e decision-making. Il potenziamento della persona avviene sostenendo il percorso di autorealizzazione e valorizzazione della persona stessa, sostenendone la crescita ed il suo senso di identità.

 

L’evento è proseguito con l’intervento dell’Università Lumsa che ha presentato il MEIC- Migrants Economic Intergration Cluster approfondendo ed analizzando il concetto di cluster, e dunque di collaborazione orizzontale che verrà sperimentata grazie al progetto LIME tra istituzioni ed organizzazioni del terzo settore aventi expertise diverse tutte sul territorio di riferimento del progetto. A fare da corollario al MEIC la rilevanza dei concetti di interdipendenza e di costruzione di relazioni collaborative basate sulla “fiducia”.

 

La giornata si è conclusa con la presentazione del Manifesto per una integrazione socio-economica delle persone migranti partecipata e diffusa che impegnerà i firmatari ad attivare processi di responsabilità sociale del territorio che coinvolgeranno la società nel suo insieme (pubblica amministrazione, imprese, organizzazioni di rappresentanza, terzo settore ed enti di ricerca) al fine di sviluppare politiche di integrazione socio-economica dei migranti che vadano al di là dell’accoglienza umanitaria. Il Manifesto è disponibile per la lettura cliccando qui.

Tags :

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Loading...