Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
CALL PER EDUCATRICE/EDUCATORE MATEMÙ
Pagina iniziale Lavora con Noi

Call per Educatrice/Educatore per MaTeMù

CALL PER EDUCATRICE/EDUCATORE MaTeMù

 

TERMINI DI RIFERIMENTO

RUOLO: Educatore/trice professionale
SEDE DI LAVORO: MaTeMù – Via Vittorio Amedeo II, 14
DURATA: 7 mesi da Ottobre 2024 (con possibilità di proroga)
IMPEGNO: tre pomeriggi settimanali da concordare + 2 riunioni mensili
SALARIO DI RIFERIMENTO: Da concordare

 

 

COS’È MaTeMù

MaTeMù è lo Spazio Giovani e Scuola d’Arte, creato e gestito dal CIES Onlus, in collaborazione con il Municipio Roma I: è un punto di incontro, di crescita artistica e culturale, di ascolto, orientamento e divertimento. Esiste dal 2010 ed è un luogo in cui ragazze e ragazzi di tutte le culture e provenienze possono esprimere la propria creatività, vivere in modo diverso il tempo libero, trovare sostegno, è un posto dove tutte le differenze sono viste come valori e stimoli per esplorare nuove possibilità.
È un laboratorio di idee e iniziative, offre spazi liberi per stare insieme e dar vita ad attività espressive, ludiche, di supporto scolastico, di aiuto nei momenti di difficoltà. È un posto dove si può imparare a suonare, cantare, rappare, recitare, danzare. MaTeMù è completamente gratuito, organizza attività rivolte a preadolescenti, adolescenti e giovani.

 

CONTESTO DI LAVORO E METODO

L’équipe di MaTeMù prevede una composizione mista tra educatori/educatrici, mediatori/mediatrici linguistico/culturali, operatori/operatrici del sociale, artisti, insegnanti di italiano per stranieri e una psicoterapeuta, con in più due figure di coordinamento.
I principi intorno a cui è organizzato il lavoro di MaTeMù/CIES costituiscono anche degli aspetti di metodo, a cui ogni lavoratore e lavoratrice di MaTeMù/CIES sceglie di aderire:

  • La relazione educativa come punto di riferimento e centro di ogni attività.
  • Uno staff interprofessionale di artisti e educatori/educatrici, che lavora in stretta sinergia e in comune programmazione, coadiuvato da una supervisione con un professionista esterno, da una costante riflessione sul lavoro e sui casi e dalla stesura del diario di bordo a fine giornata.
  • Affiancamento e integrazione dell’offerta formativa artistica con servizi di supporto che vengono considerati “necessari”. Lavorare a MaTeMù vuol dire lavorare per far si che i giovani che vengono per accedere ai servizi a bassa soglia si trovino a contatto naturalmente, per prossimità spaziale e temporale, con chi segue i corsi di musica e teatro, e danza. Gli educatori e le educatrici sono primari mediatori di questi “passaggi”.
  • La necessità di mantenere sempre attivo il rapporto con le scuole e il servizio di supporto scolastico, anche perché abbiamo appurato che le “ripetizioni” a pagamento, e la possibilità o meno di avere i genitori vicini nel momento dello studio a casa, sono uno dei fattori più discriminanti, alla base di molte differenze sociali.
  • Tenere insieme qualità e inclusione, tenere insieme gli affiancamenti individuali e il lavoro con il gruppo. i bisogni primari e l’arte, i servizi e i laboratori (“il pane e le rose”). Tenere insieme desideri e prospettive.
  • L’importanza riservata all’estetica, alla cura e alla bellezza dei luoghi dove si svolgono le attività. I luoghi parlano e non è possibile educare alla bellezza in un posto non curato.
  • La costruzione di comunità: la convinzione che per educare un bambino o una bambina ci vuole un intero villaggio. Quel che di sicuro abbiamo imparato è che se ogni famiglia è un’isola, ogni difficoltà diventa insormontabile, se invece si crea comunità, succede che famiglie, singole persone e gruppi si sostengono e fanno sponda adulta per i più giovani.
  • Gratuità di tutte le attività e servizi offerti.

 

COSA CERCHIAMO/RESPONSABILITÀ

Una persona che possa partecipare alla definizione degli orientamenti operativi e degli obiettivi educativi e relazionali del progetto in collaborazione con il coordinatore del progetto e l’équipe.
Una persona che possa partecipare alle riunioni d’équipe e alla supervisione.
Una persona che possa partecipare alla costante implementazione del progetto arricchendolo di idee, contatti, sperimentazioni.

 

REQUISITI INDISPENSABILI

– una persona competente, affidabile e creativa, che entri a far parte del nostro staff, che sappia stupirsi e stupire;
– con una Laurea di I o II livello in ambito socio-educativo o pedagogico;
– con esperienza educativa di almeno 5 anni in associazioni/realtà nell’ambito di attività di educazione in contesti di lavoro multi e interculturali e partecipazione con ragazzi e ragazze;
– con esperienza nell’ambito dell’educazione formale e non formale e abbia esperienza nella costruzione di ponti tra i due ambiti.

 

REQUISITI PREFERENZIALI

competenze o esperienze di gaming
competenze nel supporto scolastico e supporto a studenti con bisogni educativi speciali (DSA, BES, diverse abilità)
competenze in ambito artistico

 

POLICY

MaTeMù/CIES si impegna a promuovere la salvaguardia e il benessere delle persone, con cui collaboratori e partner vengono in contatto durante la costruzione e l’offerta delle attività educative e formative e dei servizi socio-assistenziali a loro rivolti.
MaTeMù/CIES intende essere un’organizzazione sicura per le persone durante tutte le fasi del suo lavoro.
I membri dello staff di MaTeMù/CIES e i suoi rappresentanti dovranno sempre dimostrare i più alti standard di comportamento nell’ambito della professione che svolgono quotidianamente.

Per inviare la propria candidatura si prega di compilare il modulo sottostante ed allegare il proprio CV entro e non oltre il 20/07/2024.

Assicuratevi che il file sia in formato PDF con la dicitura “CV_nome cognome”.

La lettera di presentazione va trascritta nell’apposito campo del formulario sottostante.

 

Non potendo rispondere a tutt*, MaTeMù/CIES ringrazia sin d’ora per l’interesse. Provvederemo a ricontattare direttamente solo i profili ritenuti più idonei, i quali verranno scelti per una seconda fase di selezione che avrà luogo a partire dal mese di settembre.

    Come ti chiami?

    Lasciaci i tuoi contatti

    Scrivi la tua lettera di presentazione

    Allega il tuo CV

    (max 10MB, formato pdf)

    Acconsento a ricevere comunicazioni personalizzate sulle attività del CIES, newsletter, aggiornamenti, informazioni e comunicazioni relative alla raccolta fondi (punto 2B dell'Informativa per il Trattamento dei Dati Personali )

    Loading...