• Italiano
    • Inglese
    • Francese
    • Spagnolo
    • Portoghese, Portogallo
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

'M'impiego ma non mi spezzo' al Teatro Di Documenti

CIES Onlus

29 Novembre 2019

Nessun commento

“M’impiego ma non mi spezzo” al Teatro Di Documenti

“M’impiego ma non mi spezzo” è il titolo dello spettacolo che si è tenuto martedì scorso (26 novembre) a Roma, nella cornice del Teatro Di Documenti, a chiusura delle attività romane previste dal progetto By Your Side.

 

Il progetto, realizzato dal CIES Onlus in partenariato con la cooperativa Way e finanziato dal Fondo di Beneficenza ed opere di carattere sociale e culturale di Intesa San Paolo, ha previsto tra le tante attività l’inserimento socio-lavorativo di venticinque giovani migranti nei territori di Roma e Reggio Calabria, la formazione in avvio di impresa di quindici giovani migranti, l’apertura di uno “sportello per i diritti” attivo presso il Centro Giovani e Scuola d’Arte MaTeMù ed infine un laboratorio di teatro forum con due performance finali, la prima realizzata venerdì scorso presso il Piccolo Teatro La Scaletta di Reggio Calabria, l’altra svoltasi proprio martedì sera a Roma.

 

Lo spettacolo teatrale ha visto protagonisti sette giovani ragazze e ragazzi che attraverso il teatro forum hanno saputo raccontare alcune tematiche sociali legate al lavoro, in particolare le dinamiche di mobbing, violenza di genere e furto di idee, coinvolgendo gli “spett-attori” e chiamandoli ad intervenire e cercare soluzioni, sostituendosi agli attori.

 

Nel suo saluto iniziale la presidente del CIES Onlus Elisabetta Bianca Melandri ha sottolineato l’importanza della conoscenza di sé e del ruolo chiave svolto dal teatro come crescita e rafforzamento della persona, ricordando la frase di Italo Calvino “Se alzi un muro pensa a ciò che resta fuori”.

Tags :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...