fbpx

Donne attive per una comunità maggiormente inclusiva nei quartieri di Luis Cabral e Polana Caniço (Maputo).

Promuoviamo lo sviluppo economico per una società più equa

Titolo progetto: Donne attive per una comunità maggiormente inclusiva nei quartieri di Luis Cabral e Polana Caniço (Maputo) - Cofinanziato dall’Unione Europea

 

Capofila: MDM Meninos de Moçambique

 

Partner: CIES Onlus

 

Luogo: Mozambico, Maputo

 

Durata: 01/09/2018 - 30/08/2021

 

 

Obiettivi:

 

Obiettivo generale: promuovere lo sviluppo socioeconomico attraverso una società più giusta, inclusiva e tollerante

 

Obiettivo specifico: rafforzare il contributo dei cittadini e delle cittadine, della società civile e delle istituzioni al processo di sviluppo locale, buon governo e promozione dei diritti umani e della democrazia

 

 

Risultati e Attività:

 

R1 sviluppati meccanismi di appoggio ala partecipazione democrática in particolare dele donne per una comunità maggiormente inclusiva

1.1 Forum comunitari consolidati e rafforzati con la partecipazione di donne e giovani

1.2 Formazione di attivisti civici e repliche nelle comunità 1.3 Sostegno a gruppi di donne basati sul lavoro informale

1.4 Sviluppo partecipativo delle linee di base per misurare l'impatto sulle comunità

 

R2 stabilito e rafforzato il coordinamento territoriale tra servizi pubblici e privati per un’effettiva applicazione della legge sulla violenza domestica

2.1 Formazione congiunta di operatori pubblici e privati

2.2 Attivazione di "punti di assistenza" legali e psicologici

2.3 Implementazione / rafforzamento di un sistema di riferimento e attivazione di punti informativi su servizi e leggi

2.4 Seminari organizzati con la piattaforma di rete CAME

 

R3 comunità con maggiori opportunità socio educative e lavorative per la prevenzione primaria della violenza di genere

3.1 Campagne di sensibilizzazione con il coinvolgimento degli uomini

3.2 Attività interattive con minori nelle scuole

3.3 Reintegrazione scolastica dei bambini e supporto scolastico

3.4 Formazione professionale e reinserimento lavorativo per giovani e donne

 

 

Beneficiari:

 

660 donne e ragazze con servizi di informazione legale, psicologici e di cittadinanza 1.450 bambini e giovani (6-12 anni) con il reinserimento scolastico e 200 genitori, 50 insegnanti e educatori coinvolti nella prevenzione della violenza. 120 rappresentanti istituzionali e della società civile coinvolti nel miglioramento del dialogo politico 60 cittadini coinvolti nei forum di discussione 100 operatori pubblici / privati (ONG, polizia, azione sociale, salute), formati sul lavoro di rete contro la violenza 5.000 cittadini (3.500 uomini) sensibilizzati e informati contro la violenza e gli abusi sessuali

VOLANTINO – GENERO

VOLANTINO – GENERO

BROCHURE – GENERO

BROCHURE – GENERO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...