Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

InCOME

Favorire l’inserimento nel tessuto sociale e produttivo dei cittadini dei Paesi terzi, promuovendo pari opportunità di accesso ai servizi e ai prodotti finanziari

Progetto co-finanziato dall'Unione Europea

FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE (FAMI) 2014-2020

O.S. 2 “Integrazione / Migrazione legale” - Obiettivo nazionale ON 3 - “Capacity building” - “Promozione di Interventi
di Inclusione sociale ed economica di Cittadini dei Paesi terzi sviluppati in Italia e in altri Sta ti Membri”

Il progetto InCOME: Inclusione, Cittadinanza economica e nuove Opportunità di integrazione dei Migranti tramite l’Educazione finanziaria nasce dall'incontro di Movimento Consumatori, CIES Onlus e Dedalus Cooperativa Sociale, impegnate da anni sul territorio a promuovere pari opportunità e tutela dei diritti. E’ un progetto di Mediazione di Sistema che si svolge in tre città italiane, Torino, Roma e Napoli e in collegamento con il partner greco EKEE - Union of Working Consumers of Greece.

 

L’obiettivo è quello di favorire la conoscenza sul tema dell’inclusione finanziaria e della cittadinanza economica, tema meno noto e meno agito nell'ambito dell’immigrazione. Essere capaci e competenti di progettare la propria vita finalizzandola al benessere [1]: questo uno dei principi della cittadinanza economica promosso dal progetto e concetto molto significativo in una realtà mondiale in cui 1 persona su 30 è un migrante, per la maggior parte un migrante economico (230 milioni di persone) originario del Sud del mondo (81,6%).[2]

 

Attività:

  • Ricerca valutativa finalizzata a costruire, verificare e validare in corso d’opera le attività implementate e ad esplorare per singolo territorio le problematiche di ambito finanziario delle comunità immigrate oggetto del servizio.
  • Percorsi di formazione interattivi per mediatori interculturali e operatori dell’ambito finanziario.
  • Servizi Sperimentali innovativi finalizzati ad orientare e supportare i cittadini immigrati e favorire l’inclusione finanziaria all'interno di servizi pubblici e privati già attivi sul territorio.
  • Elaborazione di un Modello di intervento di inclusione finanziaria per cittadini immigrati innovativo e replicabile in altri contesti e territori.
  • Scambi di buone pratiche scambio a livello nazionale e europeo a Torino, Roma, Napoli ed in collegamento al partner europeo EKEE- Union of Working Consumers of Greece.
  • Manuale di Buone pratiche ad uso di operatori e mediatori e eventi pubblici di disseminazione.

 

Ad ottobre 2018 è stata avvita la fase di indagine esplorativa iniziale e tra febbraio e marzo si sono svolti a Roma, Torino e Napoli tre Focus Group con 33 mediatori e mediatrici di 18 diverse nazionalità, coinvolti nell'attività di ricerca in quanto “osservatori privilegiati” delle proprie comunità di appartenenza. La discussione si è focalizzata sulle conoscenze, le scelte, le abitudini della comunità immigrata in ambito finanziario ed in particolare in tema di bancarizzazione, finanza informale, prodotti previdenziali e assicurativi, rimesse e imprenditoria.

 

Da giugno 2019 è stata avviata la fase della formazione di base, rivolta ad operatori e mediatori interculturali e condotta con metodi interattivi e laboratoriali: attualmente sono in fase di svolgimento 3 corsi, uno a Roma, uno a Torino e uno a Napoli a cui partecipano con circa 60 tra operatori e mediatori.

 

Aderiscono al progetto: CeSPI – Centro Studi di Politica Internazionale, FEduF – Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio, Fondazione Finanza Etica, Università Tor Vergata di Roma, Università Federico II di Napoli, Regione Piemonte, I Municipio di Roma, Comune di Napoli, AMMI Torino, Programma Integra Roma, Scuole Migranti Roma, Associazione Senegalesi di Napoli.

[1] Parricchi M., Educare alla cittadinanza economica, percorsi per una pedagogia del benessere http://www.metisjournal.it/metis/anno-v-numero-1-062015-leducazione-ai-tempi-della-crisi/128-saggi/687-educare-alla-cittadinanza-economica-percorsi-per-una-pedagogia-del-benessere.html

[2] Dossier Statistico Immigrazione 2018 – Centro Studi e Ricerche IDOS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...