Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

TESTiamoCI per il futuro: TErritori e STudenti per una nuova CIttadinanza ecologica

Promuovere tra gli studenti comportamenti responsabili e partecipazione attiva per la tutela dell’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici

logo-vis-bianco
CEFA Onlus
cropped-Vides-Def-1

Titolo del progetto: “TESTiamoCI per il futuro: TErritori e STudenti per una nuova CIttadinanza ecologica”

 

Ente finanziatore: AICS - Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

 

Ambito di intervento: Promuovere azioni, comportamenti e forme di partecipazione attiva volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico sull'ambiente.

 

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile
13. Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze;
Target 13.3 Migliorare l’istruzione, la sensibilizzazione e la capacità umana e istituzionale per quanto riguarda la mitigazione del cambiamento climatico, l’adattamento, la riduzione dell’impatto e l’allerta tempestiva.

 

Descrizione sintetica del progetto

Legenda
EETT: Enti Territoriali
OSC: Organizzazione(i) della Società Civile

 

L’iniziativa si pone l’obiettivo di promuovere comportamenti e forme di partecipazione volti alla tutela dell’ambiente e alla lotta ai cambiamenti climatici e si rivolge a 5.600 studenti di scuole secondarie di primo e secondo grado di 13 Comuni italiani, a 280 docenti, a 50 tra funzionari e assessori degli EETT coinvolti, a 35 educatori delle 7 OSC partner e delle associazioni locali e a circa 3.500 cittadini. Le attività previste per il raggiungimento dell’obiettivo fanno riferimento a 3 pilastri – Formazione / Partecipazione/ Innovazione.
La prima scelta strategica effettuata è stato il reale coinvolgimento nella co-progettazione iniziale di piccoli e medi Comuni in cui le OSC partner operano (13 Comuni), nella definizione dei needs assessment e delle problematiche ambientali territoriali quale punto di partenza per il confronto e quindi nell’adesione ufficiale al progetto. Insieme agli EETT sono state selezionate le scuole a cui è stato proposto il progetto e richiesta la compilazione di un questionario per la rilevazione delle baseline.
Contemporaneamente sono state selezionate alcune associazioni locali che, insieme alle OSC partner, avranno un ruolo centrale nella componente formativa.
Attraverso questo lavoro di confronto, sono stati delineati i 3 pilastri all'interno dei quali verranno svolte le diverse attività:

 

1. Formazione/Educazione

 

Questa componente ha lo scopo di aumentare le conoscenze e le competenze dei soggetti coinvolti e iniziare ad offrire modelli alternativi di pensiero e di stili di vita sostenibili. Ciò avverrà attraverso un ventaglio di proposte formative erogate da esperti sotto la supervisione di un Comitato Scientifico. La formazione sarà quindi rivolta a:

A. Docenti delle scuole coinvolte. Sarà svolta online e in presenza e fornirà contenuti e strumenti per sviluppare in classe in modo autonomo un percorso didattico di approfondimento.
B. Educatori delle OSC e delle associazioni locali. Permetterà loro di approfondire le tematiche progettuali e l’uso degli strumenti previsti per la formazione e la partecipazione degli studenti
C. Studenti. Attraverso lo svolgimento di un laboratorio didattico in classe da parte degli educatori per l’avvio, il monitoraggio e la conclusione del percorso didattico.
D. Funzionari /Assessori degli EETT partner e aderenti. Attraverso web talk, finalizzati ad ampliare le loro conoscenze sui temi scelti e per un loro maggiore coinvolgimento al progetto.
Inoltre, verrà creata una Piattaforma web ideata per facilitare l’apprendimento da parte dei ragazzi, con dinamiche di gaming e lo svolgimento di Eco-incarichi, per la valutazione dello studio dei temi, il confronto tra classi e l’attivazione sul territorio.

 

2. Partecipazione

 

La piattaforma, con i suoi Eco-incarichi e le sue dinamiche permetterà il reale coinvolgimento sia dei docenti che, debitamente supportati, coordineranno in classe le attività proposte, ma soprattutto degli studenti, che dovranno cimentarsi in prove, giochi, sfide, volti ad approfondire le tematiche globali e locali e ricondurle ad azioni e proposte sul territorio attraverso una presa in carico, personale e collettiva, e azioni dirette alla mitigazione del cambiamento climatico e degli altri problemi ambientali locali.
Verrà costituito un tavolo di confronto tra EETT, Scuole e associazioni, luogo di incontro, confronto e proposte operative per il cambiamento, quale l’adozione di un Piano Pilota di Sostenibilità Ambientale (vedi pilastro successivo).
Elemento di punta del progetto sarà il percorso immersivo e sensoriale, a cui parteciperanno le classi delle scuole coinvolte e anche altre classi e i cittadini dei 7 Comuni che lo ospiteranno: sarà un essenziale strumento partecipativo, di grande impatto emotivo, sensoriale e cognitivo.
Infine, verranno organizzati degli eventi territoriali che diano spazio e visibilità al lavoro svolto da tutti i soggetti coinvolti nel progetto.

 

3. Innovazione

 

Questo pilastro rappresenta la chiusura del cerchio del progetto, attraverso una proposta di redazione di un modello, adattabile alle diverse realtà (Scuole, EETT, famiglie e Associazioni), quale risultato delle azioni formative e partecipative: un Piano Pilota di Sostenibilità Ambientale che monitori i consumi e l’impatto ambientale e permetta l’adozione di azioni concrete per la loro riduzione.

 

Ente capofila: VIS - Volontariato Internazionale per lo Sviluppo

 

Partner:
CBM Italia Onlus
CEFA Onlus - Comitato Europeo per la Formazione e l’Agricoltura
CIES ONLUS Centro Informazione e Educazione allo Sviluppo
NO ONE OUT Associazione,
O.S.V.I.C Organismo sardo di Volontariato Internazionale Cristiano
VIDES -Volontariato Internazionale Donna Educazione e Sviluppo
Comune di Arborea (OR)
Comune di Borgosatollo (BS)
Casalecchio di Reno (BO)
Comune di Conegliano (TV)
Comune di Gardone Val Trompia (BS)
Comune di Genazzano (RM)
Comune di Padova (PD)
Comune di Palestrina (RM)
Comune di Salerno (SA)
Comune di Terralba (OR)
Comune di Valsamoggia (BO)

 

Regioni di realizzazione:
Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Sardegna, Veneto

 

Località di realizzazione:

Campania: Salerno (SA)
Emilia-Romagna: Casalecchio di Reno (BO), Valsamoggia (BO)
Lazio: Genazzano (RM), Palestrina (RM)
Liguria: Genova
Lombardia: Borgosatollo (BS), Gardone Val Trompia (BS)
Sardegna: Arborea (OR), Terralba (OR)
Veneto: Padova (PD), Conegliano (TV)

Deixe um comentário

O seu endereço de email não será publicado. Campos obrigatórios marcados com *

Loading...