• it
    • en
    • fr
    • es
    • pt-pt
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Tre giornate di formazione per mediatori interculturali in ambito socio-sanitario

CIES Onlus

01 Luglio 2019

1 commento

Tre giornate di formazione per mediatori interculturali in ambito socio-sanitario

Formazione e aggiornamento professionale sono due aspetti a cui teniamo molto!

 

Sono strumenti fondamentali per fornire sempre un servizio di mediazione interculturale di qualità in tutti i contesti – spesso molto delicati – in cui ci troviamo ad operare, nonché un importante momento di confronto con i nostri collaboratori, in cui trasmettere conoscenze formali, condividere e rielaborare esperienze professionali e trovare insieme soluzioni alle criticità riscontrate sul campo.

 

È un momento prezioso per i mediatori che lavorano da tempo ma ancor più per chi inizia a collaborare con noi. Per questo le coordinatrici Priscilla Solis ed Elisa Filippetti hanno organizzato e svolto, nel periodo maggio/giugno 2019, tre giornate formative sul tema della mediazione interculturale in ambito socio-sanitario, coinvolgendo 11 mediatori e mediatrici che il CIES invia negli ospedali, nei presidi sanitari, nei centri di accoglienza e ovunque ci sia necessità.

 

I temi delle giornate formative sono stati:

  • il setting del colloquio,
  • il codice deontologico del mediatore interculturale,
  • la comunicazione interpersonale.

 

Il metodo, come sempre ci piace fare, è stato un’alternanza di momenti frontali e momenti più interattivi, in particolare con l’ausilio dei casi studio che hanno permesso una rielaborazione critica dei contenuti teorici.

 

Il feedback dei partecipanti è stato molto positivo! Ecco uno dei commenti che ci hanno lasciato al momento dei saluti:

“La formazione è uno strumento di arricchimento molto potente sia per i mediatori, che possono confrontarsi a vicenda e rendersi conto dal vivo dei problemi riscontrati a lavoro possono accadere anche ad altri colleghi (non si è soli) e sia per gli operatori (operatrici in questo caso) del CIES, perché hanno potuto dar consigli “in diretta” di problem solving per situazioni in cui non sono fisicamente presenti. Very good!”

1 commento

  • Avatar kapi ha detto:

    È tutto qui prima di essere mediatore o qualsiasi cosa devi fare la formazione, perché ogni giorno c’è qualcosa da imparare.
    Quindi La formazione è uno strumento di arricchimento molto potente sia per i mediatori,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...